Trasporto Dializzati

  • Per il paziente - non deambulante - in trattamento presso il reparto di Emodialisi (A.S.L.n. 2), l’attivazione del trasporto viene gestita direttamente dal servizio stesso, che provvede a comunicare alla Centrale Operativa il nominativo e le modalità di trasporto . Questo nominativo viene inserito nel fax giornaliero dei servizi ordinari programmati.
  • Il paziente autosufficente in trattamento presso il reparto di Emodialisi (A.S.L.n. 2), non ha diritto al trasporto con un mezzo speciale ma gli viene rimborsata una parte delle spese sostenute per andare in ospedale. Alcuni pazienti (in considerazione che il trattamento dialitico dura circa tre ore e alla fine ci si sente molto provati) scelgono di destinare il rimborso erogato dalla A.S.L. 2 alla nostra Associazione previa compilazione di apposita modulistica presso il servizio stesso, che si farà carico di comunicare il nominativo per una presa in carico come da prescrizione medica.